Warning: include_once(/web/htdocs/www.22sat.com/home/yoyo3/administrator/components/com_pagebuilderck/helpers/defines.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.22sat.com/home/yoyo3/plugins/system/pagebuilderck/pagebuilderck.php on line 13

Warning: include_once(): Failed opening '/web/htdocs/www.22sat.com/home/yoyo3/administrator/components/com_pagebuilderck/helpers/defines.php' for inclusion (include_path='.:') in /web/htdocs/www.22sat.com/home/yoyo3/plugins/system/pagebuilderck/pagebuilderck.php on line 13
INSURGENT’S WIND - 22° SAT - Sito ufficiale del 22° SAT

INSURGENT’S WIND vuole essere un game conviviale ovvero un gioco a fazioni tra amici volto al puro divertimento ludico, senza alcuna pretesa simulativa o agonistica, un gioco di “incontro” giusto per stare insieme e divertirsi in amicizia.
L'area di gioco si presenta accattivante, il territorio messo a disposizione per l'evento è attraversato da alcune carrabili, ed è caratterizzato dalla tipica vegetazione mediterranea a tratti anche decisamente fitta che sarà fondamentale alle forze di interdizione per rimanere in occultamento in un territorio fortemente presidiato.
La durata di INSURGENT’S WIND , permetterà ai giocatori di divertirsi senza alcun patema o pretesa di vittoria o timore di sconfitta.
Saranno presenti due fazioni con i relativi comandi, il regolamento di gioco sarà inviato una volta creati, su questo social network, i gruppi delle due fazioni in base alle adesioni pervenute.
Al termine del gioco vi sarà un pranzo conviviale.
Il rimborso spese della manifestazione ammonta ad € 10,00 per partecipante necessari per coprire il costo relativo ai servizi di assistenza sanitaria e al pranzo conviviale finale.
L'adesione al game dovrà essere data entro il 04/11/2020 ed il versamento relativo ai giocatori partecipanti dovrà essere effettuato sulla Postepay intestata a Longo Giuseppe numero 4023 6009 4472 0129, cod. fiscale LNGGPP67R14C424O, entro e non oltre MERCOLEDI' 04/11/2020.
Per ulteriori informazioni mail a : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o contattare l'organizzatore tramite messenger, o telefonicamente / whatsapp al 3386339292.
---------------------------------------------------
La situazione in Martinistan sembrava essersi ormai stabilizzata, ma ultimi avvenimenti hanno dato un forte scossone al progressivo normalizzarsi del paese.
Il movimento dell’URC ha improvvisamente ripreso vigore approfittando della “distrazione” causata dalla recente tensione con il Tarentinistan e dalle vicende che hanno visto il “passaggio di mano” dei diritti di sfruttamento minerario del paese da alcune compagnie occidentali a delle compagnie russe.
I guerriglieri sono passati a riorganizzarsi e ad attaccare le basi dell’esercito Martinistano destabilizzando nuovamente la regione.
Di fatto l’unica base della coalizione alleata rimasta in Martinistan è praticamente sotto assedio.
La Foward Operative Base “Eagle” è viene ormai rifornita quasi esclusivamente via aerea per evitare imboscate ai convogli di rifornimenti.
Nel corso di un’ ultimo rifornimento, avente ad oggetto particolari pezzi di ricambio ad alta tecnologia per le apparecchiature di osservazione e sorveglianza della base, l’elicottero da trasporto è stato fatto segno di ripetuti colpi di mitragliatrice pesante che lo hanno danneggiato ai motori ed ha dovuto abortire la missione.
Il pilota ha cercato di rientrare alla base ma l’equipaggio è stato costretto ad alleggerire il velivolo per consentirgli di rimanere in volo. Purtroppo anche una cassa dell’equipaggiamento speciale è stata lanciata fuoribordo.
Fortunatamente la cassa è dotata di un segnalatore GPS che consente di localizzarla, pertanto adesso è imperativo recuperarla per evitare che tecnologia avanzata cada nelle mani degli Insurgents che, sicuramente, staranno cercando di recuperare tutto quello che possono tra le cose lanciate dall’elicottero.
Della situazione cerca di approfittare anche lo Slavyanka Korps, organizzazione di mercenari russi presente in Martinistan come sicurezza delle compagnie minerarie russe detentrici dei diritti di sfruttamento delle risorse del paese ma, in realtà, alle dirette dipendenze del governo di Mosca, che risulta essere particolarmente interessato al contenuto della cassa dispersa.
0
0
0
s2sdefault
Go to top
JSN Yoyo 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework